Forum Scuola di Modellismo
Benvenuto su Scuola di Modellismo....il cui scopo è condividere idee ed esperienze, mettendole a disposizione di tutti i modellisti.

Per la visualizzazione di tutti i contenuti del forum REGISTRATI!!!!

***Ricorda di leggere il REGOLAMENTO prima di postare un messaggio.***

Potrai partecipare alla chat, ai sondaggi del forum, vedere gli ultimi argomenti e le guide sul funzionamento del forum.

***** Non dimenticare di presentarti! *****

Lo Staff

Unisciti al forum, è facile e veloce

Forum Scuola di Modellismo
Benvenuto su Scuola di Modellismo....il cui scopo è condividere idee ed esperienze, mettendole a disposizione di tutti i modellisti.

Per la visualizzazione di tutti i contenuti del forum REGISTRATI!!!!

***Ricorda di leggere il REGOLAMENTO prima di postare un messaggio.***

Potrai partecipare alla chat, ai sondaggi del forum, vedere gli ultimi argomenti e le guide sul funzionamento del forum.

***** Non dimenticare di presentarti! *****

Lo Staff
Forum Scuola di Modellismo
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
PER IL NOSTRO FORUM
Documento senza titolo
Chi è online?
In totale c'è 1 utente online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 303 il Lun 26 Lug 2021 - 21:52
Novembre 2022
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930    

Calendario Calendario

Accedi

Ho dimenticato la password

Dal 24-luglio-2009
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata


La Toulonnaise - goélette a hunieres (oldboy)

Andare in basso

101112

Messaggio 

La Toulonnaise - goélette a hunieres (oldboy) Empty La Toulonnaise - goélette a hunieres (oldboy)




La Toulonnaise - goélette a hunieres (oldboy) Banner15
oldboy ha scritto:La Toulonnaise - goélette a hunieres (oldboy) La_tou16
Ciao. Apro un nuovo cantiere. Comunicato
Nome della nave: La Toulonnaise
Tipo: goélette a huniers (brigantino goletta) armata con 8 carronate da 18
Varo: Tolone, 1823 - Radiazione: Brest, 1843
Dimensioni al vero:
Lunghezza fuori tutto: m 33
Lunghezza al galleggiamento : m 29,25
Lunghezza totale con bompresso e boma di maestra (sporgente a poppa) : m 50,25
Tirante d’acqua (immersione) : m 3,37 ( a progetto, poi dipende dal carico…)
Baglio maggiore : m 7,5
Altezza formaggetta di maestra sul pelo d’acqua: m 30,38
Altezza formaggetta di maestra- chiglia : m 33,75
Lunghezza pennone vela di trinchetto : m 15,40
Scala di costruzione : 1:75
Ingombri massimi del modello finito : Lun. cm 67 - H cm 45 - Lar. Cm 16
Documentazione di riferimento : monografia del Museo della Marina Francese, acquistato a Parigi nel 1975 ( arrivo, dopo, ma arrivo…)
Supporti costruttivi: scatola di montaggio Corel, acquistata nel 1975 (legno stagionato, dunque…)
Tipo di costruzione: auto costruito, la scatola di montaggio servirà per non andare a comprare accessori a Torino…

Breve storia della nave
Dopo il varo nel 1823 ha partecipato alla guerra di Spagna. Era di stanza a Barcellona, e agli ordini del comandante Joursin ha partecipato al bombardamento di Cadice.
Nel 1832 viene revisionata nel nuovo bacino di Brest, dove vengono sostituite alcune parti del fasciame interno, delle protezioni impermeabili per cordami per manovre varie e per alaggio scialuppe, degli ombrinali, delle cinte esterne, del tavolato del ponte e delle attrezzature di manovra quali bozzelli, golfari, caviglie, etc. etc.
Nel 1836 viene ancora manutenuta a Fort Royal, Martinica, con interventi sull’opera morta e con sostituzione di parte dello sperone di prua (in francese “brion”, la parte curva che raccorda la prua con la chiglia).
Nel 1843 viene radiata dalla commissione riunita a Brest, in quanto i costi delle riparazioni superavano la quota limite di 16/24 del costo di una nuova unità.
Note tecniche relative alla nave
Questa nave appartiene al periodo di transizione accentuata dall’antico al moderno: semplificazione delle forme e delle manovre ed incremento dell’utilizzo del metallo in sostituzione del legno.
Significativi sono le riduzioni delle decorazioni di prua e di poppa che rimangono poco presenti e molto semplificate. Lo scafo non ha più le rientranze dei secoli passati ma ha le murate verticali.
Le ancore sono completamente metalliche come pure le gru di sostegno delle scialuppe. I portelli dei sabordi delle artiglierie sono in due pezzi anziché uno e lasciano sporgere solo la bocca delle carronate.
Per quanto riguarda “il motore” cioè la velatura, le sartie hanno arridatoi metallici e il bompresso è più “coricato” verso il mare, con angolo inferiore a 30°. Le teste di moro sono rettangolari all’inglese e cerchiate in ferro .
Le landre e le gomene delle ancore sono sostituite da catene.
Infine, l’opera viva dello scafo è rivestita in rame per evitare l’accumulo di alghe e azione dei tarli.
Cenni generali sulle navi goletta
Cerco di sintetizzare quanto riportato sulla monografia.
Il termine goletta si legge in Francia su documenti non anteriori al 1781. Nel 1786 la nave goletta viene indicata come piccolo bastimento molto usato dagli Inglesi, specialmente quelli del Nord America e dai coloni Francesi del Nord America.Il fatto che si dica che era “molto usato” autorizza a pensare che la nascita di questo tipo di imbarcazione sia ben antecedente a fine 1700, tuttavia è probabile che non sia antecedente al 1700 a meno che lo shooner non sia stato inventato in Nord America, cosa da non escludere.
Il nome goletta fu inventato dai Francesi ed adottato da Italiani e Spagnoli. Deriva dal nome di un piccolo uccello marino che in bassa Bretagna è chiamato “gwelen” , nome onomatopeico del verso di questo uccello, che sembra un lamento e infatti nella lingua bretone gwela significa piangere. In francese gwelen viene scritto goélette.
Le golette furono impiegate quasi esclusivamente nel settore mercantile. Una citazione particolare la meritano quelle della Bretagna, cosiddette "islandesi" perchè passavano tutta la buona stagione sui banchi di pesca dell'Islanda e del Nord America, a pesca di merluzzi e altri pesci caratteristici di quei mari. Le varie Marine Militari le usarono, ovviamente armate, principalmente per compiti di avvistamento.

Foto del modello finito, così come viene proposto da Corel. In realtà l'opera morta è totalmente nera e l'opera viva è coperta con rame.
La Toulonnaise - goélette a hunieres (oldboy) La_tou16
Monografia del Museo della Marina e scatola di montaggio:
La Toulonnaise - goélette a hunieres (oldboy) La_tou17

E adesso andiamo a incominciare !
ciao Ciao . oldboy
Link al cantiere

_________________
Un capitano non abbandona mai la propria nave!
Prendi una canzone triste e rendila migliore.

La Toulonnaise - goélette a hunieres (oldboy) Progre10Regolamento Forum: http://www.forumscuoladimodellismo.com/regolamento-f8/regolamento-del-forum-t274.htm
La Toulonnaise - goélette a hunieres (oldboy) Progre10Guida pubblicazione video e immagini: http://www.forumscuoladimodellismo.com/guida-alla-pubblicazione-delle-immagini-f12/
La Toulonnaise - goélette a hunieres (oldboy) Progre10E-mail amministrazione: info@scuoladimodellismo.it

Lo Staff di Scuola di Modellismo:

La Toulonnaise - goélette a hunieres (oldboy) Staff10
Scubaleo
Scubaleo
Amministratore
Amministratore


Torna in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: reddit
- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.